Descrizione Mastino Spagnolo

E' un a cane dalla mole maestosa ma dall'aspetto bonario. Uno dei più grandi cani esistenti, come taglia, massa e come potenza. Il corpo è rettangolare e la testa ed il torace sono molto voluminosi. Il suo mantello è corto è dritto con pelle abbondanti e lassa. Anche se è una razza molto pesante il movimento e la sua andatura sono sciolti e flessuosi. Rustico, affettuoso, calmo e nobile, oltre che intelligente e di notevole bellezza. Esistono delle varianti regionali per quanto riguarda la fisicità di questi cani. Una più leggera, più agile e veloce e una più pesante. Quest'ultima rispecchia i canoni estetici delle expo canine ed è solita partecipare alle esibizioni nel nord della Spagna. E' un cane che ha fiducia in se stesso e nelle capacità di dosare la propria forza, di cui conosce l’enorme potenza. Questa razza è legata intimamente al suo ruolo di cane da pastore, difendendo da secoli le pecore dai lupi e dai predatori, ma allo stesso modo da essere un'ottimo guardiano e difensore di case, persone e proprietà.  

Dimensioni Mastino Spagnolo

Giant (over 45 kg)

Longevità Mastino Spagnolo

Il Mastino Spagnolo (Mastín Español, Mâtin espagnol, Spanischer Mastiff, Spanish Mastiff) è un cane antichissimo. Le sue origini remote sono comuni a tutti i molossoidi, cioè discende dall’antico Molosso del Tibet, arrivato in Europa attraverso l’Asia Minore. La storia racconta che furono portati per la prima volta a Cadice nel mediterraneo dai mercanti fenici. Presto, i pastori e i popoli transumanti, li condussero nelle valli e nelle zone più adatte al pascolo. Nella penisola iberica questa specie trovò un habitat ideale per le condizioni sociali e ambientali. Esistono lontane testimonianze della presenza di Mastini spagnoli accanto ai conquistarores del Nuovo Mondo dove, protetti tramite corazze leggere, venivano impiegati come cani da guerra contro gli indios. Successivamente fu utilizzato anche per la caccia e l'uccisione degli animali selvatici ma il Mastino Spagnolo non è fondamentalmente ne un'animale da caccia ne da battaglia ma resta tradizionalmente legato al mondo della pastorizia, protettore delle mandrie in transumanza, soprattutto delle pecore Merinos. Negli ultimi decenni, venuta meno l'esigenza di accompagnare il gregge, il numero di mastini spagnoli si è ridotto, ma continua ad essere presente accanto ai pastori. Anche nelle più prestigiose linee di allevamento "da expo" si reintroduce periodicamente sangue di soggetti rustici.

Carattere Mastino Spagnolo

Come tutti i grandi pastori-custodi ha un carattere tranquillo e indipendente. La razza conserva una certa diffidenza nei confronti degli estranei, che va mitigata con una corretta educazione alla socializzazione fin da cucciolo. 
Non è eccessivamente espansivo, a volte può sembrare distaccato e può essere lasciato solo a stretto contatto con la natura dove è completamente autonomo. Il maschio solitamente è più affettuoso della femmina ma quest'ultime sono più "furbe". Nonostante questo distacco di facciata sono animali che si affezionano molto alla famiglia e farebbero di tutto per passare più tempo possibile con il padrone. Sono molto protettivi e altamente territoriali, quando qualcuno varca la soglia hanno bisogno della rassicurazione del loro padrone e subito capiscono che la persona che sta entrando è un ospite gradito. Sanno sempre riconoscere quando si trovano in prossimità di un pericolo e subito si attivano per la difesa della proprietà . Come tutti i predatori di bestiame, sembra che i loro sensi si affinino con il calar della luce e la notte sonno molto più attivi del giorno. L'educazione del cucciolo è decisiva per l' equilibrio psicologico futuro ed è necessario intervenire se notate che il vostro cane è troppo timido o troppo aggressivo. Si pensi che l'eta critica ma migliore per educare questi cani va dalle 3 alle 12 settimane. Sono animali molto intelligenti, a volte anche testardi, ed una volta capito il comando del padrone non è detto che siano disposti a ripeterlo una seconda volta; starà a voi stabilire il giusto feeling con il vostro amico a quattro zampe. Sono molto tolleranti ma non vanno lasciati soli a giocare con i bambini perché essendo grandi e vivaci potrebbero far loro male involontariamente. Non amano molto giocare ai classici giochi di riporto mentre adorano essere rincorsi e i giochi di contatto come la lotta.

Utilizzo Mastino Spagnolo

Questa razza è intimamente legata alla transumanza ma è anche usata per la guardia e la difesa. Può abituarsi alla vita domestica ed è un buon cane da compagnia.

Alimentazione Mastino Spagnolo

La sua alimentazione che deve essere equilibrata in quanto il Mastino Spagnolo tende ad ingrassare facilmente: è consigliabile somministrargli la sua porzione di cibo suddividendola in almeno due parti (mezzogiorno e sera) in quanto si può andare in contro alla torsione dello stomaco.
  • Dimensioni
    Taglia Grande
  • Gruppo FCI
    Cani di tipo pinscher e schnauzer, molossoidi e cani bovari svizzeri
  • Morfologia
    Molossoide
  • Adatto per
    Compagnia
  • Altezza Maschio
    Minimo 77 cm
  • Altezza Femmina
    Minimo 72 cm
  • Peso Maschio
    90-100 chilogrammi
  • Peso Femmina
    52 -77 chilogrammi
  • Testa
    La testa è massiccia, l’insieme cranio, muso, visto dall’alto, è quadrato e uniforme. Gli assi cranio-facciali sono leggermente divergenti.
  • Orecchie
    Le orecchie sono di grandezza media, pendenti e di forma triangolare.
  • Corpo
    Il corpo è di forma rettangolare, proporzionato, molto possente e muscoloso, ha un’ossatura compatta.
  • Coda
    Spessa alla radice, inserita a media altezza, forte e flessibile. Scende fino ai garretti ricoperta di un pelo più lungo che sul resto del corpo
  • Pelo
    Il pelo è folto, spesso, liscio e semilungo.
  • Note
    Per curare e tenere in ordine il proprio cane basterà spazzolalo regolarmente, soprattutto quando è in muta. Tenergli puliti gli orecchi utilizzando un cotton fioc inumidito con dell’olio di oliva. I problemi di salute più ricorrenti in questa razza sono senza dubbio la displasia dell’anca, vari disturbi al cuore e l’entropion (rovesciamento delle palpebre). I parti sono abbastanza difficili per questi cani e a volte è necessario effettuare un parto cesareo. Si devono escludere dalla riproduzione i soggetti troppo timidi, paurosi o di carattere poco equilibrato. Per la conformità fisica del loro muso, sbavano e russano.
  • Lo sapevi che?
    Il suo abbaiare è roco, grave e profondo, molto sonoro è percepibile ad una considerevole distanza.