Descrizione Levriero Inglese

Il levriero inglese a pelo corto, detto anche Greyhound è un cane di media taglia dall’indiscutibile fascino e bellezza. E' una razza possente, agile e flessuosa. La sua costruzione fisica è aerodinamica ed è noto come essere uno dei cani più veloci al mondo. Vista la grande rapidità di questi esemplari molti venivano usati per la caccia alla lepre, al cervo ed alla volpe, prede che questo cane può raggiungere senza problemi. In Inghilterra, con il boom del coursing (corsa all'inseguimento della lepre) e successivamente con il racing (corsa all'inseguimento della lepre meccanica), questi cani furono indiscussi protagonisti del panorama cinofilo. Gli appassionati della razza oltre alle capacità sportive ne apprezzarono l'estetica e presto questo levriero iniziò a partecipare anche a gare e concorsi di bellezza. Di forma affusolata e magra può sembrare un cane fragile e cagionevole, ma contrariamente alle diffuse convinzioni, gode di una buona salute e denota un notevole vigore e resistenza.

Dimensioni Levriero Inglese

media taglia

Longevità Levriero Inglese

L'origine del nome "greyhound" non è ancora conosciuta con certezza. Attualmente conosciamo tre possibili ipotesi: la prima sostiene che il nome proviene dal termine gre-hundr, dove in inglese arcaico, significa cane da caccia o di elevato livello sociale, la seconda richiama le probabili origini greche (grec > grey) e la terza ipotizza che possa discendere dal Chien Gris de Saint Louis (antenato di numerosi segugi francesi e britannici). Sicuramente si tratta di una razza molto antica, esistevano già in nord africa levrieri, come lo Sloughi e il Saluki, con caratteristiche molto simili. Nelle pareti delle tombe Egizie sono stati scoperti disegni del 4000 a.C. che testimoniano la presenza al tempo di questi cani. La razza sembra che sia arrivata in Europa tra il sesto e il quinto secolo prima di Cristo importata dai Celti, e nell'VIII sec, esistono testimonianze della presenza di alcuni esemplari nei canili del Duca di Mercie. Successivamente, sempre in Inghilterra, una legge stabilisce che i levrieri per la caccia della grossa selvaggina non potevano essere proprietà delle classi popolari e i cani residenti nei pressi della dimora reale dovevano essere azzoppati per prevenire che saccheggiassero i territori limitrofi. Sembra che comunque la caccia continuò, e in questo caso, i prediletti erano i levrieri dal mantello scuro (meno visibili in atti di bracconaggio), mentre quelli dal mantello bianco soddisfacevano i canoni estetici della nobiltà. Intorno al 1050 la razza arrivò ad acquisire molto valore e diventò particolarmente protetta. Le leggi del tempo eguagliavano il valore di un levriero a quello di un servo della gleba, tanto che uccidere un esemplare di questa specie era comparabile a commettere un vero e proprio omicidio. Questa razza negli anni fu strettamente connessa all'ambiente aristocratico e sia nel medioevo che nel rinascimento il Levriero Inglese fu protagonista di opere e dipinti. La specializzazione del Levriero è sempre stata la caccia agli animali selvatici (come lepri e conigli), dote genericamente apprezzata perché proteggeva i raccolti. Da questa attività nacque l'idea del coursing, che nel 1500 fu trasformato dalla regina Elisabetta in un vero e proprio sport. Le regole del gioco consistevano nel far competere in velocità e abilità due levrieri lanciati alla caccia di una lepre e nel fare scommettere i loro padroni. In America, successivamente, nacque un’altra disciplina che seguiva gli stessi criteri: il racing. Questo sport era associato alle gare ippiche e i cani dovevano correre dietro una lepre meccanica. Inizialmente non ebbe il successo sperato ma una volta separata dalle corse, con le quali altrimenti non reggeva il confronto, trovò un notevole seguito in tutti gli Stati Uniti. Queste attività, che si svolgevano nei cinodromi dei paesi dove erano permesse, crearono nuovi allevamenti e una fiorente diffusione della specie. Ancora oggi però legata a questo sport esiste l'altra faccia della medaglia: gli esemplari che giungono a fine carriera, che per infortunio non sono più giudicati abili a gareggiare e che da cuccioli non sviluppano l'istinto all'inseguimento necessario o adeguate prestazioni, vengono soppressi. Si stimano decine di migliaia di cani soppressi ogni anno. In tutta Europa ci sono associazioni che permettono alle famiglie che ne fanno richiesta di adottare i levrieri salvandoli dalla soppressione.

Carattere Levriero Inglese

Il Greyhound è un cane equilibrato, adatto alla famiglia, intelligente, docile anche se a volte introverso. Non è semplice riuscire a stabilire un feeling immediato con questo cane se è la prima volta che si conosce la razza. Dopo poco tempo imparerete a decodificare il vostro levriero e presto vi accorgerete che, nonostante la sua predisposizione di "gentledog", è allegro, vivace e un'attivo giocherellone. Un esempio comportamentale che può rendere l'idea è "il rituale del saluto" del levriero: rientrando a casa la sera non si avvicinerà saltandovi addosso ma scodinzolerà e appoggerà la sua testa contro le vostre gambe. E' importante educarlo sin da cucciolo; considerate che la sua forma affusolata, (muso zampe e collo) agevolano questo piccolo cane a rubare dagli armadietti e dalle fessure più recondite lasciando una scena del crimine completamente priva di indizi. Le corse e la caccia restano le attività principali di questo cane, ma può adattarsi tranquillamente alla vita di appartamento purché sia portato fuori a passeggiare con regolarità. Avendo uno spiccato impulso predatorio è facile che tenda a considerare altri piccoli animali domestici come prede ma, se verrà educato fin da piccolo alla convivenza, accoglierà il nuovo arrivato senza problemi, facendo amicizia e addirittura adottandolo. Il suo carattere mite e pacato è apprezzato anche per la Pet Teraphy (una terapia dolce basata sull'interazione uomo-animale) dove, proprio per la sua dolcezza, viene utilizzato con pazienti più timorosi . È adatto a una persona che lo ami sul serio e che gli dedichi particolari cure e attenzioni.

Utilizzo Levriero Inglese

Per la sua attitudine alla corsa e la sua velocità viene utilizzato principalmente nei cinodromi, in gare di racing o di coursing. È comunque un ottimo cane da compagnia, molto affezionato al padrone. Non richiede più moto di quanto ne richieda qualunque cane di taglia media, anche se gradisce galoppare in libertà.

Alimentazione Levriero Inglese

Al Greyhound va fornita una dieta equilibrata e corretta. I cuccioli hanno bisogno di alimentarsi più volte nel corso della giornata ed hanno delle esigenze nutritive particolari. Esistono dei mangimi pronti adatti alle esigenze dei piccoli che non faranno mancare nulla all’animale. La scelta tra mangimi pronti e pasti fatti in casa va fatta tenendo presente che i mangimi sono equilibrati alle esigenze del cane ma meno appetitosi, mentre i pasti fatti in casa sono più graditi ma comportano il rischio di un errato apporto calorico e di un alimentazione scorretta. Gli adulti hanno bisogno di una razione giornaliera di 600-700 grammi di alimento che può essere suddivisa in due pasti. Non lasciate mai il vostro cane senza la ciotola dell’acqua.
  • Dimensioni
    Taglia Media
  • Gruppo FCI
    Levrieri
  • Morfologia
    Graioide
  • Adatto per
    Compagnia
  • Altezza Maschio
    71 – 76 cm
  • Altezza Femmina
    68 – 71 cm
  • Peso Maschio
    da 27 a 32 kg
  • Peso Femmina
    da 27 a 32 kg
  • Testa
    La testa è lunga di moderata larghezza con il cranio più piatto che rotondo, più ampio a livello delle orecchie e che diminuisce leggermente di larghezza verso gli occhi. Le mascelle sono potenti e ben cesellate.
  • Orecchie
    Le orecchie, sono morbide, lucide ed a tessitura fine.
  • Corpo
    Il petto è più alto che largo. Le reni sono molto arcuate e la linea della groppa si inclina fino alla coda.
  • Coda
    La coda è lunga, di attaccatura leggermente bassa, raggiunge quasi il suolo. E' grossa all'origine e si assottiglia all’apice.
  • Pelo
    Il pelo è corto, raso e aderente al corpo. Ruvido e crespo al tatto. 
  • Note
    Il Greyhound non ha particolari problemi fisici e malattie ereditarie ed è uno dei pochissimi cani di taglia grande a non essere affetto da displasia dell’anca. Una cosa a cui fare attenzione per questa razza è lo stress da freddo. Il raffreddamento può non solo ridurre le difese del sistema immunitario, ma può provocare crampi muscolari e rigidità dopo l'esercizio. Dunque provvedere ad un caldo cappotto e a prova di vento è d'aiuto per rallentare la perdita di calore dopo la corsa e lo fa sentire più "confortevole". Gli ambienti dovrebbero avere una temperatura superiore ai 18°C durante la stagione fredda e 20-23°C durante la stagione calda. E' un cane tendenzialmente pulito e il suo pelo non richiede particolare impegno. E' comunque importante spazzolare regolarmente il pelo a giorni alterni o settimanalmente a seconda delle necessità con un pettine giusto per il pelo corto (denti fitti o le apposite striglie che si trovano in commercio). Si consiglia di detergere il pelo almeno ogni 4-5 mesi. Ricordate che lavandolo troppo spesso danneggerete la patina di sebo che ricopre il pelo e lo protegge. Tra uno shampoo e l'atro é comunque possibile usare uno shampoo a secco (senza abusarne) oppure frizionare il cane con un panno imbevuto di una soluzione composta da una parte di aceto di mele e due parti di acqua.
  • Lo sapevi che?
    -Il Levriero Inglese è un cane di razza ipoallergenico. Ideale per le persone affette da allergie potendo consentire loro di avere un animale domestico nella loro casa anche se sempre con le dovute precauzioni. - I difetti segnalati per il Levriero Inglese sono: colori non ammessi, andatura scorretta, misure fuori standard, monorchidismo, criptorchidismo, retrotreno difettoso, testa corta, mascella poco cesellata, atipicità, costruzione debole nell’insieme appiombi scorretti, orecchie portate male, coda corta, cosce con muscolatura debole, dorso corto, lombi non convessi, occhio chiaro, orecchie grandi, prognatismo, enognatismo, mancanza di premolari, mascella deviata.