Descrizione Dogue De Bordeaux

Non è un "gigante"… ma non ha nemmeno bisogno di esserlo. Il suo aspetto è quello di un "temibile" atleta, basso sugli arti, imponente, fiero e deciso. Un cane caratterizzato fisicamente dalla sua muscolosità, specialmente dalla potenza che possiede il collo, il dorso e gli arti, dalla sua eccezionale forza e possenza, tutto questo senza mai perdere la meravigliosa armonia d'insieme, ne fanno un esemplare di altissimo livello estetico… elegante, raffinato e silenziosamente maestoso. La testa è molto tipica, grossa, larga e piuttosto corta, con stop brusco, finemente cesellata in ogni minimo particolare, solcata da affascinanti rughe profonde che gli conferiscono quell'aria simpaticamente "imbronciata". A proposito della testa, ecco una particolare caratteristica distintiva: nei maschi il perimetro cefalco corrisponde quasi esattamente all'altezza al garrese. Gli occhi grandi e ben distanziati fra loro, sono di forma ovale, e di colore che va dal nocciola al bruno scuro, un po' più scuro di quello del mantello, l'espressione è franca e pacata, attenta ma profondamente rilassata… d'altra parte, non ha motivo di "preoccuparsi" troppo. Nel complesso è l'eccellente, finissimo, risultato del mix tra potenza e armonia di insieme, un esemplare decisamente affascinante… quasi scolpito.

Toilettatura Dogue De Bordeaux

Il mantello del Dogue de Bordeaux non ha bisogno di particolari cure, bastano delle costanti spazzolate almeno una o due volte a settimana, per mantenere il suo pelo pulito.

Longevità Dogue De Bordeaux

Francia. E' lui l'ex Molosso di Aquitania: antico potente cacciatore, guardiano, e (tristemente) anche combattente, diventato solo successivamente "Dogue de Bordeaux". E' una razza di origini antichissime, si hanno testimonianze risalenti all'epoca medievale: ad esempio sulla torre gotica della Basilica di Carcossonne del 1300, possiamo vedere, nelle sue decorazioni, una splendida testa di cane, molto simile a quella del nostro Dogue. Siamo di fronte, con molta probabilità, ad uno dei cani francesi più antichi in assoluto, lontano discendente degli Alani, o meglio, in particolare dell'Alano Veltro. La parola "Dogue" comparì solo verso gli ultimi anni del XIV secolo. Nel corso del XIX secolo non erano ancora cani molto popolari fuori dai confini di Aquitania (regione della Francia sud-occidentale), i loro impiaghi principali erano: la caccia al cinghiale o agli ungulati in generale, la guardia e la difesa delle proprietà e del bestiame, ed erano anche i "cani dei macellai". La prima comparsa ufficiale, con il nome attuale, avvenne nel 1863 a Parigi, nel Jardin d'Acclimatation, la prima esposizione canina francese. Al tempo ne esistevano 3 tipi: di Tolosa, di Parigi, e di Bordeaux, da cui deriva l'esemplare dei nostri giorni. Il suo nome attuale deriva dal capoluogo della regione di provenienza: Aquitania, appunto Bordeaux.

Carattere Dogue De Bordeaux

Il più antico molosso di Francia… da temerario guerriero che era un tempo, oggi il Dogue de Bordeaux si è trasformato nel più bello dei guardiani e nel più costante dei difensori. Possiamo addirittura dire che, il suo temperamento, è a dir poco… "ideale". L'innata indole da guardiano, vigile, attento, mai inutilmente aggressivo, ne fanno un compagno di vita affidabile e sicuro, è un cane profondamente equilibrato, anche se… non facile da trattenere una volta abbia "deciso" che esiste un pericolo per sé o per le persone che ama. Totalmente radicato nel suo "ruolo" tanto che quasi sempre non necessita nemmeno di alcun addestramento. E' sempre consigliato fare un bon lavoro di socializzazione fin dai primi mesi di vita, sia con le persone, che con i bambini, che soprattutto con gli altri cani, dato che potrebbe talvolta risultare aggressivo con i simili dello stesso sesso. Un alleato del padrone di una dolcezza quasi disarmante… capace di un amore senza limiti, il Dogue de Bordeaux è anche un ottimo cane da compagnia: affettuoso e buonissimo in famiglia, attento, premuroso e attaccassimo ai bambini di casa. E' una razza adatta esclusivamente a persone di "buon senso", positive, "di polso", che amano condividere la propria vita con il loro cane, che desiderano un "silenzioso guardiano" e non "feroce combattente". Data la sua struttura fisica necessita di una discreta attività fisica, l'ideale sarebbe potergli dare a disposizione un bel giardino dove poter correre in libertà, accogliendolo sempre spesso in casa con noi… anche perché, della sua "famiglia-umana" non può fare proprio a meno, vorrebbe essere sempre coinvolto in qualsiasi attività, lasciarlo troppo solo in giardino sarebbe un grande errore, che ne sciuperebbe il carattere e lo farebbe diventare profondamente triste. E' un "ex lottatore", pieno di amore da dare… che ci saprà far innamorare, che veglierà su di noi con tutto l'amore di cui è capace.

Utilizzo Dogue De Bordeaux

Eccellente cane da guardia e da difesa. Ottimo cane da compagnia.

Alimentazione Dogue De Bordeaux

Necessita di un'alimentazione sana ed equilibrata, in dosi adeguate all'attività fisica del soggetto. E' sempre meglio, per quanto riguarda un cane adulto, suddividere la razione giornaliera in due o tre pasti. Importante è mettergli sempre a disposizione una ciotola piena di acqua fresca sia nei mesi invernali che in quelli estivi.
  • Dimensioni
    Taglia Grande
  • Gruppo FCI
    Cani di tipo pinscher e schnauzer, molossoidi e cani bovari svizzeri
  • Morfologia
    Molossoide
  • Adatto per
    Compagnia
  • Altezza Maschio
    da 60 a 68 cm al garrese, con tolleranza di 1 cm in meno e 2 cm in più.
  • Altezza Femmina
    da 58 a 66 cm al garrese, con tolleranza di 1 cm in meno e 2 cm in più.
  • Peso Maschio
    almeno 50 kg
  • Peso Femmina
    almeno 45 kg
  • Testa
    Nel maschio il perimetro cefalico corrisponde quasi all'altezza al garrese. Grossa, larga, solcata da rughe, piuttosto corta, vista dal davanti di forma trapezoidale. Il cranio è leggermente convesso, il muso è spesso e corto, di forma quadrata, lievemente concavo. Lo stop è brusco. La mascelle sono potenti, quadrate e larghe. Possiede un tipico prognatismo.
  • Orecchie
    Relativamente piccole, con la base un po' rialzata ma ricadenti, ricoperte di pelo di una tonalità un po' più scura del mantello.
  • Corpo
    La lunghezza del corpo, dalla punta della spalla alla punta della natica, è superiore all'altezza al garrese nella proporzione di 11:10.
  • Coda
    E' portata bassa e non oltrepassa il garretto, molto spessa alla radice.
  • Pelo
    Fine, corto, morbido al tatto.
  • Note
    La sua diffusione in Italia è ancora piuttosto limitata, ma c'è da dire che gli appassionati di questa razza stanno crescendo senza sosta. Il nostro Paese comunque, vanta una produzione di soggetti di altissimo livello fisico e caratteriale, che spesso vincono anche nelle esposizioni francesi. Speriamo che la sua popolarità aumenti ancora e raggiunga il successo che merita.
  • Lo sapevi che?
    E chi è che non ha amato, o almeno visto diverse volte la celebre serie tv americana "Tequila e Bonetti" ? Beh… eccolo qui Tequila! Il fantastico protagonista a quattro zampe era proprio un meraviglioso Dogue de Bordeaux.