Descrizione Chow Chow

maestoso, compatto, potente e flemmatico, il Chow Choe è un esemplare di taglia media, di grande impatto estetico… difficile non pensare di essere davanti ad un orso o ad un leone, invece di un cane! Splendido nelle sue sembianze "leonine", perfettamente proporzionato e decisamente "singolare" nelle sue caratteristiche estetiche. Caratterizzato dal folto pelo diritto e staccato dal corpo, molto spesso intorno al collo tanto da creare una sorta di criniera; dalla tipica espressione accigliata e burbera, causata dalla posizione delle orecchie; e dal curioso colore della lingua, palato e gengive: blu-nero. La struttura della testa è larga e massiccia, lo stop poco evidente, gli occhi sono piccoli, scuri e particolarmente infossati; le orecchie erette, piccole e ben distanziate fra loro. Gli arti posteriori sono praticamente privi di angolazione a livello del garretto, ed è questa caratteristica che gli conferisce la sua buffa andatura: come se stesse "sui trampoli". La coda è attaccata alta e appoggiata sulla groppa. Ne esistono due varietà: a pelo lungo, decisamente più diffusa e amata, e quella a pelo corto, rarissimo persino in Inghilterra. E' un esemplare che trasmette grande dignità e fierezza, un personaggio piuttosto "atipico" del panorama canino, più unico che raro nel suo modo di fare compassato che trasmette grande indipendenza.

Toilettatura Chow Chow

esige una costante e perenne cura e pulizia del pelo. Spazzolare a fondo insistendo sulla zona del collo, almeno una volta a settimana, fargli un bagno due o tre volte l'anno, asciugandolo poi molto bene. Fare molta attenzione alla pulizia degli occhi e delle zampe.

Dimensioni Chow Chow

Medium (11 - 25 kg)

Longevità Chow Chow

Cina e Gran Bretagna. Il "Chow è una razza primitiva antichissima, sulle cui origini si sa pochissimo, inizialmente evoluto in maniera naturale in Cina. Scoperto dagli inglesi verso la metà dell'Ottocento, cominciò ad essere allevato dal 1887, per molti anni considerato più che altro una varietà esotica da ammirare invece che un cane da allevare. Nel 1894 avvenne il riconoscimento ufficiale. Attualmente piuttosto ben diffuso in tutta Europa, rimane comunque una razza difficile da vedere in giro.

Carattere Chow Chow

il Chow Chow è un buon guardiano di casa e cane da compagnia dal carattere particolarissimo: calmo, paziente, fiero e riservato, può apparentemente sembrare piuttosto freddo e scostante, sembra quasi "non abbia più di tanto bisogno di te"… ma in realtà non è così, forse il suo atteggiamento riservato e l'espressione burbera riescono bene a nascondere cos'è in realtà: possiede un cuore grande, tanta dolcezza e un immenso amore per tutta la famiglia, diciamo che… la manifesta "a modo suo": con grandi silenzi e una presenza pacata. Perfettamente adatto a persone che non amano tante "moine" o particolari effusioni, e che sanno apprezzare la vicinanza silenziosa e riservata del loro compagno di vita. Non è molto adatto a bambini troppo piccoli o che desiderano grandi giochi, diciamo che li sopporta con grande pazienza, è difficilmente aggressivo, ma non si lascerà facilmente coinvolgere. Possiamo dire che è un'anima educata e tranquilla, e che per essere davvero apprezzata va capita fino in fondo. Può vivere bene sia in casa che in giardino. E' un esemplare indipendente e "distaccato" (nel senso buono del termine), è comunque una razza a dir poco magnifica, anche se non sembra, riesce a notare tutto con la sua immensa sensibilità, sa essere un leale e fedele compagno del proprio padrone.

Utilizzo Chow Chow

Ottimo cane da compagnia e buon guardiano.

Alimentazione Chow Chow

necessita di un'alimentazione sana e bilanciata, la quantità dovrà essere adeguata al suo peso. Attenzione a non eccedere nelle dosi.
  • Dimensioni
    Taglia Media
  • Gruppo FCI
    Cani di tipo spitz e di tipo primitivo
  • Morfologia
    Lupoide
  • Adatto per
    Compagnia
  • Altezza Maschio
    da 48 a 56 cm
  • Altezza Femmina
    da 46 a 51 cm
  • Peso Maschio
    n.d.
  • Peso Femmina
    n.d.
  • Testa
    è voluminosa, il cranio e piatto e largo, il muso è corto e grosso, molto pieno sotto gli occhi. Mandibole forti.
  • Orecchie
    sono piccole e ben distanziate fra loro, portate erette, rigide e arrotondate all'estremità.
  • Corpo
    il dorso è corto, orizzontale e forte, con reni possenti e petto ampio e molto profondo.
  • Coda
    attaccata alta, portata rovesciata, appoggiata sulla groppa.
  • Pelo
    nella varietà a pelo lungo, è folto, dritto, staccato dal corpo, molto spesso intorno al collo dove forma una sorta di criniera, di tessitura simile ad un peluche. Nella varietà a pelo corto (molto rara) è abbondante, denso e liscio.
  • Note
    le sue orecchie puntano verso la parte posteriore degli occhi e sono piuttosto convergenti: è questo che gli riesce a conferire quell'espressione caratteristica decisamente inconfondibile: l'aria torva dovuta all'aggrottamento della fronte.
  • Lo sapevi che?
    E' talmente "poco cane", che la leggenda lo vorrebbe nato dall'incrocio tra un cane e un orso oppure tra un cane e un leone. Sigmund Freud, il padre della psicanalisi, era anche un appassionato cinofilo estremamente competente, e amava soprattutto i Chow Chow. Tra tutti quelli che possedette il più importante fu Jo-Fi. Il grande psicanalista era convinto che i cani fossero ottimi giudici del carattere delle persone e contribuissero a mettere a proprio agio i pazienti, difatti permetteva a Jo-Fi di assistere alle sedute di analisi. Se il paziente era tranquillo e rilassato il cane gli si sdraiava vicino, se invece era pieni di tensioni manteneva le distanze. Ma questo non era il suo unico talento, Jo-Fi riusciva immancabilmente a capire se una seduta era terminata. Trascorsi i 50 minuti, il grosso Chow Chow si alzava, si stiracchiava e si avviava verso la porta dello studio. In questo modo Freud sapeva sempre quand'era l'ora di accompagnare all'uscita i suoi pazienti senza nemmeno consultare una volta l'orologio.