Descrizione Cane dei Faraoni

caratterizzato prima di tutto, dalla sua nobile presenza e dalla purezza delle linee, il "Pharaon Hound" è un cane di media taglia, splendidamente costruito, proporzionato, dotato di un fisico slanciato, leggero ma potente, pieno e ben sviluppato. La sensazione che abbiamo nel guardarlo è quella di "leggerezza", "slancio", "potenza". Ha un'andatura rapida e svelta, nei movimenti è sciolto, veloce e scattante. Gli occhi, leggermente infossati e di forma ovale, sono di colore ambrato, e si armonizzano perfettamente con il colore del mantello, hanno un'espressione intelligente, attenta e fiera. La testa, ha il cranio lungo, asciutto e ben disegnato, il muso affusolato e stretto, che termina con un tartufo color carne, anch'esso in tinta con il mantello; lo stop è leggermente pronunciato. Le orecchie lunghe e fini, attaccate ad altezza media, sono portate dritte e molto mobili, quando il cane è attento. Il collo è lungo, slanciato, leggermente ricurvo. Il Cane dei Faraoni, è un esemplare eccezionale, nel complesso elegante e tonico, ricorda a prima vista la famiglia dei Levrieri e la loro leggerezza fisica, è un cane di grande spessore fisico e storico, un compagno di vita che non passa di certo inosservato, e che trasmette "classe". Autentico e antichissimo cacciatore, dotato di sensi sviluppati, resistente e agile, nel seguire una preda non si limita ad usare la vista, ma utilizza anche l'olfatto e l'udito, per svolgere il suo lavoro al meglio.

Toilettatura Cane dei Faraoni

è un esemplare che non richiede quasi alcuna toelettatura, per tenere pulito il suo mantello, saranno sufficienti delle occasionali spazzolate.

Longevità Cane dei Faraoni

Malta e Gran Bretagna. Il Cane di Faraoni, o "Pharaoh Hound", è una razza di antichissime origini, conosciuta e amata fin dai tempi degli antichi egizi (dai quali prende il nome), successivamente importato in Spagna dai Saraceni. La sua storia è praticamente identica a quella del "nostro" Cirneco dell'Etna, ed ha sicuramente molti punti in comune con i consimili: Podenco Canario, Podenco Portoghese, Podenco Ibicenco, probabilmente discendenti da un unico, antico ancestrale ceppo: il cane di Tesem. Nel 1920 apparvero i primi esemplari in Gran Bretagna, che provenivano dall'Isola di Malta, attualmente è una razza ben allevata dentro i confini inglesi e nell'Isola di origine, decisamente ancora poco conosciuto negli altri Paesi (Italia compresa). Nel 1976 il Kennel Club riconosce ufficialmente la razza e il suo standard.

Carattere Cane dei Faraoni

il Pharaoh Hound nasce come antico cacciatore di lepri e conigli, e bisogna dire che tutt'oggi, sui terreni di caccia, si distingue per tenacia, innata passione ed abilità. Nel seguire la preda utilizza la sua vista e il suo fiuto altamente sviluppati, nelle vicinanza della preda sfrutta anche l'udito, particolarmente fine. Caratterialmente parlando, ci troviamo davanti ad un'indole, di base, molto indipendente, ma decisamente affettuosa e allegra; non facciamoci trarre in inganno dall'aspetto nobile e serio… è un autentico dolce giocherellone! E' un cane di grande intelligenza e sensibilità, crea un legame profondo con il proprio padrone e con la famiglia, mentre verso gli estranei si dimostra piuttosto timido e riservato, a tratti anche diffidente. Con i bambini di casa saprà essere un compagno amichevole e delicato, soprattutto da cucciolo, accetta piuttosto bene la presenza di altri simili, con i quali si rivela socievole, fatta eccezione per qualche esemplare maschio, che può scoprirsi un po' indispettito dalla presenza di un possibile "rivale". E' un esemplare che ama gli spazi aperti, come ogni buon cacciatore, non sopporta essere "rinchiuso" in casa, anche se dato il pelo molto corto, è consigliabile farlo dormire all'interno delle mura domestiche. Ama l'aria aperta, i giardini, e le lunghe passeggiate, infatti è particolarmente indicato per persone sportive e amanti delle camminate… magari in campagna. Il Cane dei Faraoni, potrà essere un compagno di vita eccezionale, vigile e sempre attento a qualsiasi cosa, un tenace cacciatore fino in fondo all'anima, e un amico di grande fedeltà e intelligenza.

Utilizzo Cane dei Faraoni

eccellente cane da caccia per lepri, conigli, e animali selvatici da piuma, che utilizza l'odorato, la vista e l'udito. Ottimo anche nel ruolo di cane da compagnia.

Alimentazione Cane dei Faraoni

necessita di una razione giornaliera di circa 350-400 g di alimento, dovrà essere completo, sano e bilanciato, non è una razza con particolari disturbi legati all'alimentazione. Importante non eccedere nelle dosi e variarle a seconda dell'attività fisica del soggetto.
  • Dimensioni
    Taglia Media
  • Gruppo FCI
    Cani di tipo spitz e di tipo primitivo
  • Morfologia
    Graioide
  • Adatto per
    Caccia
  • Altezza Maschio
    da 56 a 63,5 cm
  • Altezza Femmina
    da 53 a 61 cm
  • Peso Maschio
    da 20 a 25 kg circa
  • Peso Femmina
    da 20 a 25 kg circa
  • Testa
    vista di profilo e di sopra, l'insieme della testa ha la forma di cono tronco.
  • Orecchie
    larghe alla base, sono lunghe, sottili ed erette. Molto mobili.
  • Corpo
    linee morbide, con una linea superiore piuttosto diritta.
  • Coda
    attaccata ad altezza media, molto spessa alla radice, si assottiglia progressivamente (a forma di frusta). A riposo supera appena la punta del garretto, quando il cane è in azione, è portata curva e alta.
  • Pelo
    corto e brillante, va da fine e serrato a leggermente duro.
  • Note
    Ha una fortissima somiglianza con l'italianissimo "Cirneco dell'Etna". Data la scarsa popolarità, se si desiderasse uno di questi cuccioli, sarebbe meglio rivolgersi (con ampio anticipo) ad un allevamento inglese o dell'isola di Malta, che allevano esemplari sani e di ottimo livello.
  • Lo sapevi che?
    E' un cane che prende il nome dalla, decisamente notevole, somiglianza con i cani rappresentati nelle tombe dei Faraoni egizi: il ben noto "Tesem", che più volte appare in svariati geroglifici, bassorilievi e pitture del tempo. Tanto per fare un esempio, il Dio Anubi (Dio dei morti) aveva le sembianze di questo cane. Sono state trovate anche numerose ossa nelle tombe degli antichi Faraoni. Secondo alcuni studiosi, il Tesem, non era una vera e propria razza "selezionata" dall'antico popolo egizio, ma piuttosto una razza selvatica autoctona.