Descrizione Cane da Montagna dei Pirenei

E' un cane di taglia molto grande, decisamente imponente e ben strutturato, dotato di muscolatura sviluppata e di un'innata splendida eleganza, sia da fermo che in movimento, che lo contraddistingue al primo sguardo. Siamo davanti ad un autentico affidabile guardiano, fiero e potente, mai troppo pesante o massiccio, e "vestito" di un meraviglioso abbondante pelo bianco e soffice. La sua testa, non tropo forte rispetto alle dimensioni del tronco, si inserisce con armonia nel resto del corpo, il muso piuttosto largo, si restringe verso l'estremità, lo stop non è molto pronunciato. Le orecchie sono piccole, di forma triangolare, arrotondate in punta, e ricadono aderenti ai lati della testa. I suoi arti, forti e muscolosi, sono diritti e in perfetto appiombo, trasmettono stabilità e velocità, quelli posteriori portano doppi speroni articolati. Lo sguardo dice molto su di lui… la sua espressione intelligente e contemplativa è quella di un cane, o meglio un gigante bianco, che conosce perfettamente le sue qualità e le sue doti, che non ha bisogno di "convincere" proprio nessuno. Nonostante sia un esemplare robusto e resistente, e decisamente longevo se si pensa alla taglia, dovremo fare molta attenzione a diverse cose: per non compromettere il corretto sviluppo del suo apparato scheletrico, si consiglia di non fargli fare salti troppo alti (per esempio dai divani), di non fargli salire e scendere le scale, di non giocare con troppo impeto, di non correre su pavimenti troppo scivolosi… tutto questo va fatto dalla nascita fino al primo anno di vita circa. Queste piccole attenzioni riescono a fare la differenza per quanto riguarda la salute.

Toilettatura Cane da Montagna dei Pirenei

Per quanto riguarda gli esemplari da compagnia, il loro pelo necessita soltanto di un paio di belle spazzolate settimanali (un impegno decisamente modesto). Per gli esemplari da esposizione invece, il discorso è molto diverso: il suo mantenimento si rivelerà decisamente lungo, impegnativo e costoso.

Dimensioni Cane da Montagna dei Pirenei

Giant (over 45 kg)

Longevità Cane da Montagna dei Pirenei

Francia. Il "Chien de Montagne des Pyrénées" è un razza antichissima, discendente dei grandi cani monossidi che accompagnarono le greggi delle popolazioni asiatiche, quando si stabilirono sulle zone montuose dei Pirenei, addirittura circa mille anni prima di Cristo… quindi presente nelle regioni pirenaiche da tempi immemori. Ciò che sappiamo per certo è che, questi cani, erano già utilizzati come guardiani dei castelli in epoca medievale, e che nel 1300 il loro aspetto era già come quello attuale. Dal 1400 in poi il loro ruolo fu sempre legato, come in precedenza, alla difesa dei greggi, dei castelli e delle tenute nobiliari. La sua prima descrizione dettagliata risale al 1897, e la troviamo nel libro del Conte Bylandt. Nei 1907 vennero fondati i primi due Club, ad Argéles e a Courterets. Nel 1923, tramite l'iniziativa di M. Bernard Sénac-Lagrange, la Réunion de Amateurs de Chiens Pyrénées fece registrare il primo standard ufficiale, rimasto praticamente immutato fino ad oggi, infatti nell'ultimo del 1937, sono state apportate semplicemente delle precisazioni.

Carattere Cane da Montagna dei Pirenei

Siamo di fronte ad un carattere da autentico "cane da guardia" nel più profondo dell'anima, tanto diffidente e inflessibile con gli estranei (come ogni guardiano che si rispetti), quanto fedele e legato al suo padrone, del quale può diventare anche un po' geloso. Si affeziona molto anche al resto della famiglia e ai piccoli di casa: bambini e cagnolini di piccola taglia, che si sentirà sempre in dovere di difendere. Nonostante questo, bisogna sapere che non è predisposto alla cieca obbedienza, come per esempio il Pastore Tedesco, non ama e non accetta sentirsi "suddito" del proprio padrone… potesse parlare ci spiegherebbe che lui è, prima di tutto, un "pari", un "aiutante", un "alleato"… desidera un rapporto basato sulla reciproca fiducia, stima e rispetto. E' un lavoratore temerario e costante, capace di affrontare orsi e lupi, ma difficilmente svolgerà mestieri "inutili", con lui andrà bandita ogni forma di addestramento violento e di coercizione… quindi armarsi di pazienza, mano ferma, nervi saldi, e tanto affetto. Un soggetto estremamente coraggioso e dotato di sangue freddo, che controllerà la nostra proprietà e chi la abita con sicurezza e meticolosità. I suoi potenti abbai e i suoi "urli", tipici della razza, ci segnaleranno qualsiasi "passaggio" che ritiene utile comunicare: camion dell'immondizia, persone a passeggio, altri animali, ciclisti, postini. Data la sua mole e la sua indole, sarebbe ingiusto costringerlo alla vita in appartamento, l'ideale sarebbe dargli a disposizione un bel giardino provvisto di tettoia per i mesi estivi, e di recinzione alta almeno 180 cm: la sua forte indipendenza lo porterebbe a vagabondare oltre i confini stabiliti. Nonostante questo, ha bisogno del continuo contatto umano, lasciarlo troppo solo lo porterebbe a chiudersi in se stesso. Importante è farlo socializzare fin dalla più tenera età, con tutte le persone e gli altri animali, per evitare che da adulto possa diventare rissoso nei confronti degli altri cani. E' anche utile sapere che, il Cane dei Pirenei, è un grande scavatore, specialmente nei mesi estivi potremo vederlo scavare delle "buche" o meglio… dei "crateri", dove ci si infilerà per dormire al fresco. Nel complesso è un cane eccezionale sotto mille punti di vista, un compagno di vita a cui poter affidare tutta la nostra fiducia, che non ha bisogno di fare tante "moine" per far sentire la sua presenza nella nostra vita.

Utilizzo Cane da Montagna dei Pirenei

Attualmente è un eccellente guardiano e un buon cane da compagnia.

Alimentazione Cane da Montagna dei Pirenei

E' un cane che necessita di una razione alimentare giornaliera piuttosto impegnativa (e costosa), parliamo di circa 800-900 g di alimento, che può variare a seconda del metabolismo e dell'attività del soggetto. Non eccedere mai nelle dosi, soprattutto nel periodo di crescita, un aumento eccessivo di peso può essere la causa di ben altre complicazioni.
  • Dimensioni
    Taglia Grande
  • Gruppo FCI
    Cani di tipo pinscher e schnauzer, molossoidi e cani bovari svizzeri
  • Morfologia
    Molossoide
  • Adatto per
    Compagnia
  • Altezza Maschio
    da 70 a 80 cm
  • Altezza Femmina
    da 65 a 75 cm
  • Peso Maschio
    da 50 a 54 kg
  • Peso Femmina
    da 36 a 41 kg
  • Testa
    Non troppo forte rispetto alla taglia, con facce laterali piuttosto piatte, cranio leggermente convesso.
  • Orecchie
    Sono situate all'altezza dell'occhio, piuttosto piccole, di forma triangolare, pendenti, arrotondate all'estremità, ricadono piatte ai lati della testa.
  • Corpo
    La lunghezza del corpo dalla punta della spalla a quella della natica è leggermente superiore all'altezza del cane al garrese.
  • Coda
    E' fitta e forma un pennacchio, a riposo è portata bassa; di preferenza, l'estremità forma un uncino.
  • Pelo
    Abbondante, molto folto, piatto, abbastanza lungo e soffice, più lungo su collo e cosce, mentre sulla coda, piuttosto lunga, forma un pennacchio.
  • Note
    Gli esperti della razza ricordano continuamente quanto sia necessario usare tanta pazienza e fermezza, nella sua educazione. Uno dei problemi a cui si potrebbe andare in contro, alloggiando questo cane in appartamento, (a parte la sua mole) è la perdita del pelo… e poi la verità è che lui ama gli spazi aperti, una casa con il giardino lo renderebbe felice.
  • Lo sapevi che?
    Il territorio di sviluppo del Cane Pastore dei Pirenei è il versante francese della catena montuosa dei Pirenei, infatti non è da confondere con il Mastino dei Pirenei: sviluppato e allevato nel versante spagnolo, anche se gli antenati sono comuni e le somiglianze ci esistono, sono due razza completamente distinte fra loro. Non è nemmeno da confondersi con il Pastore dei Pirenei, al suo "collega" (il nome lo suggerisce), gli è stato affidato il ruolo di conduttore dei greggi e non di difensore, come al nostro Chien de Montagne des Pyrénées.