Descrizione Cane Corso

Ed ecco a voi… il molosso "leggenda vivente" della nostra penisola. Siamo di fronte ad un antico esemplare di taglia grande, caratterizzato da una, più che ben visibile, possanza e robustezza, dotato di un'ossatura consistente e di una muscolatura altrettanto sviluppata ed elastica, resistente e agile. Proprio per questa sua agilità ed elasticità, è considerato un ottimo esemplare da difesa e da lavoro. E' fortemente costruito, ma sempre dotato di eleganza e di innata classe, non è mai grezzo né pesante. Ha una testa piuttosto grossa, la sua lunghezza deve raggiungere il 36% dell'altezza del garrese; lo stop è molto marcato; il muso largo e profondo, ha la larghezza che deve eguagliare l'altezza; il collo è largo e potente. Gli occhi di media grandezza, ben distanziati, scuri e sempre in armonia con il manto, hanno una splendida espressione piena di sicurezza, impongono a chiunque li guardi un profondo rispetto. Le orecchie sono anch'esse di media grandezza in rapporto alla testa, di forma triangolare e inserite alte. Gli arti sono in perfetto appiombo, sia guardati frontalmente sia lateralmente. Morfologicamente è più lungo che alto, la sua forma è inscrivibile i un rettangolo. Questo grande "protettore", ha i caratteri tipici dei monossidi, molto marcati, nella testa come nel corpo, è un'autentica maestosa potenza piena di equilibrio fisico e di eleganza… un moderno "legionario romano" dal carattere meraviglioso. Spesso viene associato al Mastino Napoletano, in effetti si somigliano molto, tuttavia possiede caratteristiche molto diverse.

Toilettatura Cane Corso

E' un cane molto pulito, che praticamente non perde pelo. All'occorrenza sarà sufficiente un bagno dermatologico e una soffiatura.

Longevità Cane Corso

ITALIA. Il Cane Corso è un molosso originario del Sud Italia, la cui storia si perde nella notte dei tempi, antico discendente del molosso romano: il "cani punga", del quale rappresenta la versione leggera. Il suo nome deriva dalla parola latina "cohoros": la romana corte perentoria, che suggerisce la sua antica funzione di difesa e protezione. Nei secoli è stato impiegato per diversi ruoli, grazie alla sua intelligenza e alla sua duttilità: è stato cacciatore di grossa selvaggina, guardiano del bestiame e delle proprietà, spietato ausiliare bellico, antico guardia del corpo delle persone.Diffuso un tempo, ampiamente in tutto il territorio, col tempo si stabilì nella zona delle Puglie e nelle regioni limitrofe.

Carattere Cane Corso

Le parole d'ordine sono: intelligenza, protezione, coraggio. E' un cane che possiede un carattere alquanto particolare, decisamente unico, e ricco di sfaccettature. Ha un'indole profondamente pacata, dolce e leale, potrà essere un compagno di vita incredibilmente affettuoso, discreto e capace di cogliere perfettamente tutto ciò che succede intorno a lui. Crea un legame fortissimo con il suo padrone, dal quale non si vorrebbe mai staccare, e a cui si sentirà legato più da un legame di "sangue" che di "appartenenza". Assorbirà tutte le sue emozioni, infatti è un cane dotato di profonda sensibilità, capace di cogliere qualsiasi stato d'animo, tutte le gioie e i dolori. Nonostante la sua mole "gigante" sa essere uno splendido compagno per i bambini di casa, delicato ed affettuoso, si sentirà sempre in dovere di proteggerli, anche a costo della sua stessa vita. Ha uno spiccato e profondo senso del dovere, che lo porta ad essere un esemplare piuttosto facile da addestrare, anche se avvolte un po' testardo, e comunque in ogni caso necessita di una mano esperta e decisa. Ma nel momento in cui sarà davvero convinto dell'utilità del lavoro a cui lo indirizziamo, saprà svolgerlo con grande impegno e convinzione. Non è un cane adatto a chiunque, bisogna essere capaci di educarlo bene, formargli un carattere sicuro, e saper gestire la sua forza, poiché: se da un lato è un "gigante coccoloni" sempre bisognoso del contatto, dall'altro è capace di trasformarsi, in un brevissimo lasso di tempo, nel più temibile degli avversari. Data la sua potenza fisica… un avversario non facile da controllare. Questi cani hanno l'innata attitudine alla protezione, non solo dei membri delle persone in carne ed ossa, ma anche delle "cose", come: la casa, gli oggetti, le borse incustodite della famiglia… sarà facile vederlo comintarsi nel ruolo di "nostro eroe". Il Cane Corso è un compagno di eccezionale fascino, solo se saremo consci del tipo di impegno che sarà, potremo vivere una delle esperienze più belle: avere un Corso come compagno di vita. Un compagno di grande intelligenza, un vero alleato del padrone, che chiederà tutta la nostra presenza, il nostro impegno, il nostro tempo e il nostro amore.

Utilizzo Cane Corso

Indiscutibile guardiano e protettore, anche ottimo cane da compagnia.

Alimentazione Cane Corso

E' un cane che non soffre di particolari problemi legati all'alimentazione. Sarà sufficiente utilizzare un cibo di ottima qualità, sana ed equilibrato, nelle giuste dosi.
  • Dimensioni
    Taglia Grande
  • Gruppo FCI
    Cani di tipo pinscher e schnauzer, molossoidi e cani bovari svizzeri
  • Morfologia
    Molossoide
  • Adatto per
    Compagnia
  • Altezza Maschio
    da 64 a 68 cm (tolleranza di 2 cm in più o in meno)
  • Altezza Femmina
    da 60 a 64 cm (tolleranza di 2 cm in più o in meno)
  • Peso Maschio
    da 45 a 50 kg
  • Peso Femmina
    da 40 a 45 kg
  • Testa
    Targa e tipicamente molossoide, con una leggera convergenza degli assi longitudinali superiori del cranio e della canna nasale.
  • Orecchie
    Triangolari, pendenti, larghe all'attaccatura, poste molto al di sopra delle arcate zigomatiche.
  • Corpo
    E' un più lungo che alto al garrese, con una struttura costruita solidamente, senza essere tozzo.
  • Coda
    Attaccata piuttosto in alto, molto spessa alla radice.
  • Pelo
    Corto, brillante e molto fitto, con uno strato di sottopelo sottile.
  • Note
    Nonostante le sue dimensioni, può vivere senza problemi sia in giardino che in appartamento. In casa si rivelerà molto pulito, non perde pelo, abbaia pochissimo, e… non sbava! Al contrario di quasi tutti i molossi.
  • Lo sapevi che?
    Il termine "paradosso italiano" è più che mai azzeccato: da un lato è un molosso del Sud Italia dalla storia antichissima, dall'altro lato è una razza italiana riconosciuta dalla FCI solo da poco tempo, dopo essersi quasi del tutto estinta e le cui nascite sono esplose negli ultimi anni. Se si desidera un cucciolo, dovremmo rivolgerci soltanto ad un ottimo allevamento.