Descrizione Bull Mastiff

Il Bull Mastiff è un cane, o meglio, un "guardiano" potente nella sua costituzione, e nobile ed armonioso nelle sue forme, incute a chiunque lo guardi un profondo rispetto. Un esemplare forte e massiccio, ma privo di qualsiasi pesantezza, sembra addirittura aggraziato nella sua potenza muscolare… con le sue forme, con la sua solidità e la sua vivacità, è l'essenza dei molossi europei. Ha una testa poderosa, grande, larga, da qualsiasi parte si guardi è di forma quadrata, il cranio è largo e piatto tra le orecchie, pieno di tipiche rughe quando è attento; lo stop è piuttosto marcato, ma di linea dolce. Il muso è corto, largo sotto gli occhi, deve apparire nettamente tronco ed avere grande profondità tra la punta del tartufo e la linea inferiore della mandibola. Possiede dei bellissimi occhi, piccoli, di color nocciola scuro, dall'espressione intelligente ed equilibrata, attenta, mai inutilmente aggressiva. Le orecchie sono piccole, sottili, ben distanziate e aderenti alle guance. Siamo davanti ad un esemplare di notevole spessore estetico, di forte impatto, dotato di grande nobiltà e serietà morale. Caratterizzato dalla tipica e indispensabile "mascherina" nera sul muso: sfuma verso gli occhi, contornati anch'essi da zone scure, che gli conferisce un'espressione seria e apparentemente riflessiva.

Toilettatura Bull Mastiff

Saranno sufficienti delle spazzolate per eliminare il pelo morto in eccesso, nel complesso è un cane molto pulito.

Longevità Bull Mastiff

Gran Bretagna. Il Bull Mastiff odierno, è una razza relativamente recente, secondo studiosi, nata dagli incroci tra i due inglesissimi "Bulldog" e il "Mastiff" (da qui il suo nome), ufficialmente riconosciuta nell'anno 1924. Storicamente parlando, quando le legioni romane invasero le isole britanniche nel 55 a.C., si trovarono davanti a due tipi di cane a loro ancora sconosciuti: il primo, era fisicamente tarchiato, con mascelle corte e potentissime, e con la testa molto più grossa in rapporto al corpo… probabilmente il lontano progenitore dell'attuale Bulldog Inglese; il secondo, era di dimensioni giganti, quasi più simile ad un leone che ad un cane, probabilmente il diretto lontano discendente dei Mastini Assiro-Babilonesi. I Romani si accorsero subito che, a confronto di queste due "potenze", i loro Molossi dell'Epiro sembravano più dei cucciolotti da compagnia, che dei validi rivali; così presero la decisione di portare in patria questi incredibili esemplari inglesi che rinominarono: "pugnace britannici", e che utilizzarono addirittura nelle arene nei combattimenti con altre belve feroci. Il Bull Mastiff ("Mastino" in inglese), è il diretto discendente di questi feroci gladiatori. Nel 1871 per la prima volta in Inghilterra vennero presentati dei soggetti, frutto dell'accoppiamento tra il Mastiff e il Bulldog inglese: appunto il Bull Mastiff; questa nuova razza riscontrò subito un grande successo, ma il Kennel Club non poté ancora iscrivere nei suoi registri la nuova razza, finchè non fosse risultata pura da almeno tre generazioni. Fu il Sig. Morley, che si mise all'opera per ottenere la purezza di sangue tanto richiesta, dopo numerosi accoppiamenti riuscì ad arrivare a fissare la razza con una percentuale di sangue del 60% Mastiff e 40% Bulldog. Da qui venne considerato il padre della razza. Nel 1883 venne fondato il primo Club: l'Old English Mastiff Club. Attualmente sono cani ben diffusi e allevati, oltre che in Inghilterra, in molti altri Paesi, Italia compresa.

Carattere Bull Mastiff

Nonostante la sua mole da gigante e il suo passato da temibile guerriero, oggi il Bull Mastiff, è un affettuoso e pacifico cane, oltremodo adatto alla compagnia di famiglie con bambini, che magari amano stare molto tempo in casa, o a persone un po' "pantofolaie", che non disdegnano una passeggiata ma sicuramente non maratoneti o veloci "atleti". Non è mai inutilmente aggressivo, anche perché è perfettamente conscio della sua forza, è quindi un compagno di casa amabile e tranquillo, sempre in continua ricerca di coccole, di sguardi pieni d'amore, e del nostro contatto. Possiede comunque, un'indole da autentico guardiano, è anche capace di rievocare la sua antica ferocia se si accorge di un possibile pericolo per la "sua" famiglia. Tende a studiare il presunto malintenzionato (molto sfortunato) che minaccia la sua proprietà o le persone che ama, atterrandolo in modo da renderlo incapace di rialzarsi, ma non mordendolo: ecco perché è così apprezzato nell'ambito dei "cani da guardia". Come molti altri "cugini" molossoidi, tende a legarsi a tutti i membri della sua famiglia-branco, e non solo al podrone-capobranco, amerà e proteggerà tutti quanti con la stessa passione e la stessa tenacia. Si consiglia di farlo socializzare da subito con gli altri cani e le altre persone, così da potergli formare un carattere sicuro e ancora più stabile. Nel complesso è un "peso massimo" dall'indole profondamente calma, equilibrata, non litigiosa, molto poco "mondana", ama smisuratamente il contatto umano, è quindi necessario non lasciarlo troppo solo… ne soffrirebbe tantissimo. Data la sua innata pazienza, la sua voglia di giocare, e il suo buon umore, è adatto alla presenza di bambini, con cui giocherà, e che difenderà con passione. Viste le sue dimensioni, l'ideale sarebbe un bel giardino… ma dovrà essere un giardino molto ben "abitato" e frequentato. Può vivere bene anche in appartamento, data la sua educazione, il suo igiene, e la sua poca voglia/bisogno di eccessivo moto, infatti saranno sufficienti due passeggiate giornaliere nelle ore più fresche e non tanto lunghe… magari a passo calmo. Il Bull Mastiff si può dire che è, una vera, magnifica "esperienza", un esemplare che ci riempirà la vita di obbedienza, felicità, e serietà; un compagno di vita "bello" dentro e fuori, che comunque, ricordiamocelo sempre… ha bisogno di un padrone altrettanto serio e di buon "polso".

Utilizzo Bull Mastiff

Meraviglioso cane da compagnia, e ottimo guardiano di casa.

Alimentazione Bull Mastiff

Il fabbisogno giornaliero di questo cane è notevole, necessita di circa 1 kg di alimento al giorno, sano e bilanciato, suddiviso in due pasti (da adulto). Lo sviluppo del Bullmastiff è molto lento, circa 3 anni, si dovrà fare particolarmente attenzione in questo periodo.
  • Dimensioni
    Taglia Grande
  • Gruppo FCI
    Cani di tipo pinscher e schnauzer, molossoidi e cani bovari svizzeri
  • Morfologia
    Molossoide
  • Adatto per
    Compagnia
  • Altezza Maschio
    da 63,5 a 68,5 cm
  • Altezza Femmina
    da 61 a 66 cm
  • Peso Maschio
    da 49,9 a 59 kg
  • Peso Femmina
    da 41 a 49,9 kg
  • Testa
    La testa deve essere larga e alta, con cranio forte e quadrato.
  • Orecchie
    A forma di "V", creando una piccola plica all'indietro, sono attaccate alte e ben separate, dando un aspetto squadrato al cranio, caratteristica importante.
  • Corpo
    Dorso corto e diritto, che conferisce un portamento raccolto, reni larghe e muscolose, fianchi ben discesi. Il torace è largo ed alto.
  • Coda
    Attaccata alta, robusta alla base, si assottiglia uniformemente verso l'estremità, e deve raggiungere il garretto. Pendente quando il cane è a riposo, viene portata leggermente ricurva quando è eccitato.
  • Pelo
    Corto e duro, decisamente protettivo contro le intemperie, deve essere aderente al corpo e denso.
  • Note
    Se si desidera un cucciolo di Bullmastiff, è assolutamente necessario rivolgersi ad un buon allevamento, sia per non scontrarci poi con problemi di salute e di carattere.
  • Lo sapevi che?
    Il cucciolo di Bullmastiff, è considerato il "cucciolo di cristallo", nel senso che la prima fase di sviluppo è delicatissima, si dovrà fare attenzione a tantissime cose: per esempio a non farlo mai salire da solo sui divano, a non fargli fare le scale fino ai 10 mesi, non farlo camminare su pavimenti scivolosi. Quando avrà 8 mesi, potrà fare con noi una prima passeggiata, ma sempre in maniera molto graduale, due camminate di mezz'ora sono più che sufficienti; dopo i 18 mesi, potrà fare il primo esame per la displasia dell'anca. Insomma, ci vorranno molta pazienza e tanta attenzione, mai sottovalutare queste cose, sono di fondamentale importanza per la salute del nostro Bullmastiff.