Descrizione Bovaro dell'Appenzell

Il Bovaro dell'Appenzell è un bel cane di taglia media dalla linea elegante e armoniosa, la sua struttura, inscrivibile quasi in un quadrato è solida, massiccia e di splendide proporzioni. Ha una muscolatura sviluppata e ben costruita nel dettaglio. Il suo portamento attraente, scattante e agile, è dotato di un'ottima spinta degli arti posteriori. Ciò che lo caratterizza in maniera particolare è la sua coda, quello dell'Appenzell è l'unico Bovaro Svizzero a portarla arrotolata sul dorso, tutti gli altri la portano naturalmente pendente; inoltre ha una particolarissima espressione molto maliziosa; e il tricolore del suo mantello, nero-focato con macchie bianche sul petto, sulla testa, e sui piedi con le tipiche forature sopra gli occhi, è decisamente bello e ricco, e ricorda molto quello del suo famoso "cugino", il Bovaro del Bernese.

Toilettatura Bovaro dell'Appenzell

non necessita di una particolare toelettatura, saranno sufficienti delle spazzolate settimanali per eliminare il pelo morto in eccesso.

Dimensioni Bovaro dell'Appenzell

medium (11 - 25 kg)

Longevità Bovaro dell'Appenzell

Il Bovaro dell'Appenzell possiede le stesse origini degli altri Bovari Svizzeri, ed è antico almeno duemila anni; alcuni esperti sostengono possa essere una razza autoctona, altri invece pensano che, probabilmente, il suo antenato sia stato introdotto in Svizzera dalle antiche legioni romane, quando il Paese era ancora colonia imperiale romana. E' una razza da sempre impiegata per condurre e proteggere le mandrie, come cane da tiro o come guardiano delle proprietà. Questo tipo di Bovaro si è sviluppato nella Regione dell'Appenzell, da qui il suo nome. Negli ultimi secoli ha visto incombere su di lui l'incubo dell'estinzione, fortunatamente scongiurata grazie a Max Sieber, un capo di guardia forestale che chiese alla SCS (Società Cinofila Svizzera) di salvaguardare questa splendida razza e di evitarne in tutti i modi la scomparsa.

Carattere Bovaro dell'Appenzell

stiamo considerando un cane molto eclettico, dalle mille doti e dal "caratterino" di tutto rispetto, un grande ed instancabile lavoratore, molto intelligente e dedito al suo mestiere, un guardiano difficile da corrompere, un cane particolarmente recettivo, e anche piuttosto chiassoso se viene impiegato come custode della proprietà, un autentico "abbaione" che non si limiterà nel tirare fuori la sua voce "chiara". Tra tutti i suoi "cugini" Bovari, quello dell'Appenzell è sicuramente il più allegro e gioviale, sempre pieno di voglia di giocare, estroverso. Ha un carattere dolce e affettuoso che conquisterà da subito tutta la famiglia, compresi i bambini, con cui saprà essere un ottimo compagno di giochi protettivo e amorevole. E' tanto legato alla sua famiglia, quanto è diffidente verso gli estranei. Non dobbiamo assolutamente dimenticarci che, è un concentrato di energie… e queste da qualche parte le deve spendere! Può vivere anche in casa, ma l'ideale è che possa avere a disposizione ampi spazi dove poter correre in piena libertà. Inoltre… lui avrà un solo ed unico scopo nella vita: il suo Padrone.

Utilizzo Bovaro dell'Appenzell

ottimo cane da lavoro, da mandrie e da compagnia.

Alimentazione Bovaro dell'Appenzell

date le sue dimensioni necessita di una razione di circa 350-400 g di alimento completo ed equilibrato al giorno, ma le dosi dovranno essere adeguate all'attività fisica del cane.
  • Dimensioni
    Taglia Media
  • Gruppo FCI
    Cani di tipo pinscher e schnauzer, molossoidi e cani bovari svizzeri
  • Morfologia
    Lupoide
  • Adatto per
    Compagnia
  • Altezza Maschio
    da 52 a 58 cm
  • Altezza Femmina
    da 48 a 54 cm
  • Peso Maschio
    da 23 a 25 kg
  • Peso Femmina
    da 23 a 25 kg
  • Testa
    ben proporzionata in rapporto al corpo, leggermente a forma di cono.
  • Orecchie
    attacco largo ed abbastanza alto, pendenti, a riposo sono piatte e portate molto adese alle guance.
  • Corpo
    robusto e compatto, il dorso è di lunghezza media, solido e diritto. La regione lombare è corta e molto muscolosa.
  • Coda
    attaccata alta, forte, di lunghezza media, fitta, con peli un po' più lunghi sulla parte inferiore.
  • Pelo
    pelo doppio, solido e molto piatto: il pelo di copertura è fitto e brillante, mentre il sottopelo, ugualmente fitto, è di colore nero, marrone o grigio.
  • Note
    tra tutti i Bovari Svizzeri è quello più facile da addestrare e di indole più docile, ma è anche il più "rumoroso".
  • Lo sapevi che?
    è una razza a dir poco straordinaria, eccellente nella sua naturale semplicità, sfortunatamente anche se molto apprezzato, ha una base di allevamento ridotta. Si dovrà fare un lavoro attento e una selezione meticolosa per poter consolidare e rendere stabili i caratteri della razza.