Descrizione Bolognese

Il Bolognese è un cagnolino di dimensioni particolarmente ridotte, piccolo, compatto e raccolto, dalla muscolatura ben sviluppata e dal tronco inscrivibile in un quadrato. Ha un bel musetto di media lunghezza, con stop piuttosto accentuato, il tartufo nero spicca sul bianco del pelo, e i due occhietti scuri, sono vispi ed intelligenti. La sua caratteristica principale è il pelo lungo e riccioluto, di colore bianco candido, che si solleva terminando nelle punte a "flanella", totalmente ben distribuito su tutto il corpo. Quando lo guardiamo siamo letteralmente rapiti dalla sua tenerezza e simpatia, un "batuffolo bianco" nell'insieme scattante e vivace, ma mai irruento, ha un'andatura sciolta e fluida e un portamento vigoroso, sempre a testa alta, un piccolo cane dotato di grande fierezza.

Toilettatura Bolognese

Il Bolognese non necessita di tosature, ma di spazzolate costanti e giornaliere, e di qualche bagnetto anche una volta al mese. Date le sue dimensioni ridotte il tempo richiesto è decisamente minimo.

Dimensioni Bolognese

mini (1 - 10 kg)

Longevità Bolognese

Italia. E' una razza molto antica, già conosciuta e diffusa in epoca romana, considerata in passato uno dei "doni" più preziosi e raffinati da scambiarsi tra nobili e reali. Famoso nel Rinascimento come compagno di gran classe delle Corti europee, è stato ritratto da Tiziano e Goya, fu idolatrato dalla Famiglia Gonzaga, adorato dalla marchesa Pompadour e da Caterina di Russia, fu donato come regalo prezioso a Luigi XIV, e cane amatissimo da Cosimo III de Medici, non fu mai un cane "popolare". Con il declino della nobiltà rischiò l'estinzione, dobbiamo ringraziare un piccolo gruppo di appassionati per aver, con tanti sforzi, recuperato la razza. Per effettuale tale "salvataggio" si dovette operare molto in consanguineità, cosa che, portò ad una certa debolezza genetica, con gli anni però la situazione migliorò, fino ad arrivare agli esemplari di oggi: cani longevi e abbastanza robusti. Prese il nome della città di Bologna (Bolognese) solo perché era molto diffuso in quella zona, ma non sappiamo esattamente l'area di provenienza. Ha come suoi progenitori la famiglia dei Bishon, chiamati da Aristotele "Malitensi", che si diffusero nell'area del Mediterraneo grazie ai commercianti marittimi. E' una razza, inspiegabilmente, ancora poco diffusa, gli esemplari più numerosi si trovano in Italia, ma viste le sue innumerevoli doti, la richiesta è decisamente in ascesa.

Carattere Bolognese

Lo potremmo definire il "cagnolino da compagnia" per antonomasia. E' uno splendido esemplare dal carattere affettuoso, simpatico, vivace, sempre pronto al gioco e dotato di un'inesauribile voglia di vivere. Sempre di buon umore se chiamato a giocare, diventa tranquillissimo se capisce che il padrone non ha tempo per lui. E' un cane particolarmente adatto alla vita in appartamento, data la sua indole calma e le sue dimensioni ridotte, non ha bisogno di un'eccessiva attività fisica; si può considerare un amico per grandi, per piccini e, con il suo temperamento posato e riflessivo, anche un fedele compagno per persone anziane. Crea da subito un legame indissolubile con il suo padrone, che sarà sempre pronto a difendere fino alla morte, nonostante la sua mole è un ottimo guardiano, capace anche di mordere i maleintenzionati. Un piccolo compagno di vita facile da addestrare ed educare, dotato di un'intelligenza superiore alla media, che saprà darci amore e affetto in qualsiasi momento, un eccezionale punto di riferimento per la sua famiglia.

Alimentazione Bolognese

Sarà necessaria una razione giornaliera di 100/150 g di alimento completo ed equilibrato al giorno.
  • Dimensioni
    Taglia Piccola
  • Gruppo FCI
    Cani da compagnia e toy
  • Morfologia
    Braccoide
  • Adatto per
    Bambini
  • Altezza Maschio
    da 27 a 30 cm
  • Altezza Femmina
    da 25 a 28 cm
  • Peso Maschio
    da 2,5 a 4 kg
  • Peso Femmina
    da 2,5 a 4 kg
  • Testa
    Di lunghezza media, raggiunge 1/3 dell'altezza del garrese. La larghezza, misurata a livello delle arcate zigomatiche, è uguale alla lunghezza.
  • Orecchie
    Lunghe e pendenti, sono piuttosto rigide alla base, in modo che la parte superiore del padiglione si stacchi dal cranio, dando così l'impressione che la testa appaia più ampia di quanto non sia in realtà.
  • Corpo
    Dato che il cane è costruito in un quadrato, la lunghezza del tronco, misurata dalla punta della spalla a quella della natica, è uguale all'altezza del garrese.
  • Coda
    Attaccata nella linea della groppa, si ricurva sul dorso.
  • Pelo
    Lungo u tutto il corpo, ma più corto sulla canna nasale, è piuttosto morbido, e quindi non aderente, ma si presenta in ciocche e non forma mai frange.
  • Note
    E' un cane di piccole dimensioni, abbastanza robusto ma non tanto da essere tenuto fuori all'aperto, deve essere tenuto soprattutto all'interno della casa.
  • Lo sapevi che?
    Nel XVI secolo, il Duca d'Este donò una coppia di Bolognesi al Re di Spagna Filippo II, che meravigliato del dono lo ringraziò dichiarando: questi due piccoli cani "sono quanto di più regale si possa offrire in dono ad un imperatore".